Consigli su come allestire il proprio spazio per lavorare da casa.

Per via dell’emergenza che stiamo vivendo, molte aziende hanno adottato come sistema di lavoro lo smart working o il telelavoro. Sono sistemi diversi, ma con un concetto fondamentale in comune, cioè che il lavoratore non deve essere fisicamente presente in ufficio per svolgere il suo lavoro.

Lavorare da casa ha sicuramente molti vantaggi, ma non tutti hanno a disposizione uno spazio dedicato al lavoro nella loro abitazione.

Come ovviare al problema dello spazio per poter svolgere tranquillamente il proprio lavoro al computer?

Abbiamo pensato a delle soluzioni “smart” per poter creare il proprio spazio per il telelavoro.

 

Seduta corretta per il telelavoro 👈

La scrivania per il telelavoro 👈

L’ambiente per il telelavoro 👈

 

 

SEDUTA CORRETTA PER IL TELELAVORO

La prima cosa a cui prestare attenzione è la sedia che andremo ad utilizzare. L’ideale è usare una sedia la cui altezza sia regolabile, in quanto per una postura corretta durante il lavoro al computer dovremmo poggiare entrambi i gomiti sul piano comodamente, senza punti di tensione. L’altezza che sceglieremo deve permetterci di poter avere una visuale diretta del monitor, non dovendo piegare il collo. Ovviamente la posizione del nostro computer non deve consentire riflessi di luce dalle finestre.

Se la nostra sedia non ci consente di poggiare i piedi a terra, l’ideale è utilizzare un poggia piedi, perché per una postura corretta le nostre gambe devono formare un angolo di 90°.

seduta corretta per il telelavoro o smart-working (detto anche lavoro agile)

seduta corretta per il telelavoro o smart-working (detto anche lavoro agile)

 

LA SCRIVANIA PER IL TELELAVORO

L’idea di un ufficio a scomparsa potrebbe essere la soluzione ideale per chi ha uno spazio ridotto, ma sicuramente può essere apprezzata anche da chi vive in abitazioni più grandi.

Tavolo allungabile Alice

Il tavolo allungabile Alice ci consente di estrarre il ripiano all’occorrenza, il che ci consente di poter far “magicamente” comparire la nostra postazione per il telelavoro, e di farla scomparire una volta terminati i nostri compiti lavorativi.

Esistono 2 misure del tavolo Alice, entrambe adatte al nostro caso, perché anche la versione più piccola è in realtà sufficientemente grande per far accomodare 5 persone. Potremo facilmente poggiare il nostro laptop ed avere ancora spazio per tutti gli strumenti che ci servono per lo smart working.

Quando il tavolo Alice è chiuso si presenta come un cassetto appeso al muro, su cui possiamo tranquillamente appoggiare anche un televisore. In pratica il vostro “ufficio” resterebbe segreto.

 

Tavolo a scomparsa Bluma

Molto simile è anche il tavolo a scomparsa modello Bluma, che si presenta sotto forma di madia da cui estrarre il piano.

 

Tavolo a scomparsa estraibile a muro

Un’altra soluzione potrebbe essere l’utilizzo di Magnolia, un tavolo a scomparsa estraibile a muro. Magnolia risulta praticamente invisibile quando non viene utilizzato, perché il ripiano rimane parallelo al muro, quasi mimetizzato con il resto della parete. (ovviamente è disponibile in più colorazioni, ma nessuno vieta una seconda personalizzazione della parte inferiore per farlo sembrare un quadro).

Anche il tavolo Magnolia viene prodotto in 2 misure ed entrambe sono sufficientemente grandi da garantire lo spazio necessario ad una postazione di telelavoro o smart-working.

 

Tavolo trasformabile Box

Se invece di un tavolo estraibile preferite una soluzione di diversa praticità, un’idea potrebbe essere il tavolo trasformabile Box. La caratteristica principale di questo prodotto è il suo meccanismo saliscendi che ci consente di passare da un’altezza 28 centimetri fino ad un massimo di 85 centimetri.

Grazie anche alle ruote a scomparsa di cui ogni gamba è dotata, quando il tavolo è chiuso (cioè alto 28 centimetri) diventa molto semplice nasconderlo sotto un letto o altri posti in cui non ingombra.

Il suo ripiano è profondo 80 centimetri e largo 120, comodissimo per poggiare il nostro computer portatile e altri strumenti di lavoro. Eventualmente necessitassimo di più spazio, Box è allungabile fino a 220 centimetri.

 

Letti a scomparsa con tavolo

Meno nascosti ma estremamente funzionali sono anche i letti a scomparsa dotati di tavolo. Esistono diversi modelli dotati di un ripiano incorporato che scompare sotto il letto nel momento in cui viene aperto. Questa soluzione chiaramente unisce 2 necessità legate ad una strategia salva-spazio.

In questo modo si passa dal lavorare al dormire in pochissimo tempo!

L’AMBIENTE PER IL TELELAVORO

Per quanto riguarda la creazione del nostro spazio di lavoro, ricordiamoci anche di avere la giusta illuminazione, magari posizionando una lampada che illumini la nostra postazione.

Come ultimo suggerimento per rendere più armonioso il nostro ambiente di lavoro smart, sceglieremo una bella playlist dalla nostra applicazione musicale preferita, preferibilmente scegliere un genere non aggressivo (no heavy metal), ma più rilassato con un po’ di ritmo (sì al jazz o a hiphop LO-FI).

Una volta realizzato il nostro ufficio casalingo non ci resta che darci da fare e metterci a lavoro!

Sperimentando il telelavoro o lo smart-working ci renderemo conto personalmente dei pro e dei contro, secondo il nostro giudizio ovviamente.

Ricordiamo che il telelavoro lo smart-working sono scelte cosiddette “green”, in quanto aiutano a ridurre l’impatto ambientale, limitando gli spostamenti di persone che utilizzano mezzi di trasporto.

Da Artigiani in città cerchiamo sempre le soluzioni migliori per il nostro pubblico, ci teniamo particolarmente alla soddisfazione del cliente provando sempre a metterci nei suoi panni.

👉 Visita il nostro sito per scoprire tutti i prodotti! 👈

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi